Nobilitazione tessuti

Per nobilitazione tessuti,  altrettanto conosciuto come finissaggio tessuti, si intendono tutte le operazioni atte a conferire caratteristiche estetiche o chimico-meccaniche che rendano il tessuto più gradevole all’aspetto e più rispondente alle esigenze del mercato.

Preparazione

Dopo un accurato controllo per verificare che il tessuto greggio sia di prima qualità, si iniziano le fasi di preparazione al finissaggio: il bruciapelo per eliminare il pelo del tessuto, e la sbozzimatura per cancellare la bozzima precedentemente applicata al filato.

La purga e il candeggio sono lavorazioni utili per pulire il tessuto più in profondità; mentre la mercerizzazione viene eseguita per conferire brillantezza, lucentezza, qualità al tatto e stabilità dimensionale.

Tintura

Utilizza colori Indanthren®, dunque solidi e resistenti ai lavaggi; in filo - prima della tessitura - oppure in pezza. Un sistema automatico di distribuzione dei prodotti assicura costanza e uniformità nella tintura, che viene successivamente controllata con uno spettrofotometro.

Finissaggio

Il tessuto è pronto per essere modellato per l’uso finale: antipiega, antimacchia, antiacido; le lavorazioni eseguibili sono numerose: antimicrobico per eliminare i batteri o impedirne la proliferazione;

apprettatura per una mano più forte;

smerigliatura per un aspetto vellutato

calandratura per la lucentezza e l’effetto “liscio”

E molte altre lavorazioni, tra le quali la sanforizzazione, per stabilizzare definitivamente le dimensioni del tessuto ai lavaggi in acqua.

Confezione

Terminato il ciclo di lavorazione, il tessuto viene sottoposto a un accurato controllo di qualità, mappato e immatricolato, prima di essere arrotolato e consegnato al cliente.